A Sunday kind of love

Ci siamo innamorati durante l’inverno più caldo degli ultimi vent’anni.
Non l’abbiamo detto ed è andata così, un ripiegarsi di distanze e le stesse note di incredulità e paura.

E io non mi guardavo più allo specchio, ma penso che se avessi potuto, se l’avessi fatto, ci avrei visto i miei sorrisi da bambina in un negozio di cioccolatini.

Dicevamo il contrario di quel che era, e c’erano giorni e desideri e la naturalezza di un’intimità che già conoscevamo.

Era l’inverno più caldo degli ultimi vent’anni, non ne avevo memoria, ma forse era quello il motivo della gioia.

Il primo giorno di primavera era notte alle otto di mattina
Gli uccellini cantavano
Io mi ascoltavo per la prima volta
E non era mai stato così difficile
E insieme così facile

Annunci

5 commenti

Archiviato in home made

5 risposte a “A Sunday kind of love

  1. edp

    Uh, tutta questa vita in un giorno di nebbia fa tanto bene sai.

  2. come girare la chiave di carica di un giocattolo a molla…

  3. Io ci sento tanto struggimento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...