Ci vediamo a casa (cit.)

Pendolarismo aereo 

Qualche emozione di troppo 

Frullatori emotivi, prenotazioni easyjet, questa cosa di sforzarsi tanto, sempre, in modi sempre diversi, di trovare un modo proprio, un modo mio

Questo trasferimento in cui mi sento un’incapace, una disadattata dell’espatrio. 

Fatto di rientri, piccoli, a tratti, a respirare, a bere un caffè buono, a farmi abbracciare. 

E probabilmente è questo, il modo mio. Trovare delle ancore e valutare i costi e i benefici. Lavorare da pazzi e forse lamentarsene, ma tutto sommato esserne felici. Provare a cogliere le occasioni, ma non a tutti i costi. Tenere insieme i pezzi. 

La chiamano realtà questo caos legale
Di dubbi e opportunità
Questa specie
Di libertà 

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in home made

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...